sabato 2 marzo 2013

Cose che mi piacciono di qui (in ordine sparso)

- la gentilezza dei commessi nei negozi
- il fatto che si possa cambiare qualunque acquisto e ti ridanno pure i soldi direttamente sulla carta di credito
- la voce degli autobus che ti dice a che fermata sei (essenziale per una che è stata ritrovata dormiente nel deposito dei treni dalla donna delle pulizie)
- la carne e soprattutto gli hamburger (non c'è storia con il Mc Donald's italiano in cui mi ero rifugiata a luglio in preda ad una crisi d'astinenza da pepperjack-burger)
- i toni pacati delle persone
- l'efficienza degli uffici (oggi in posta c'era un cartello con scritto "se siete in attesa da più di 5 minuti segnalatelo al responsabile di filiale)
- il conto corrente a costo zero
- la possibilità di avere il bancomat appena aperto il conto e con il PIN scelto personalmente (finalmente un numero che ricordo facilmente!)
- le risorse e la fiducia nella ricerca (quando dico che sono biologa e faccio ricerca sul cancro, mi fanno mille complimenti e mi ringraziano per l'aiuto all'umanità!!)
- le targhe personalizzate
- i coupon sconto e nessuno che ti fa sentire un pezzente se li usi
- idem come sopra per la box da portare a casa nei ristoranti, secondo la regola (giustissima) "l'hai pagato, lo mangi o lo porti a casa per noi è uguale"
- gli spargi sale in azione al primo fiocco di neve
- il rispetto dei limiti di velocità
- i pacchi lasciati davanti a casa che nessuno ti porta via, così come gli assegni nella buchetta delle lettere (in Italia smurerebbero una cassetta della posta ogni settimana)
- l'incrollabile fiducia dell'americano nel suo governo e nella sua potenza
- poter uscire a cena con dieci dollari
- il totale disinteresse delle persone per come sei vestito
- il pepperjack cheese
- l'imbustamento della spesa, comodissimo quando sei da solo
- il poter fare quasi qualunque cosa con un pc e una carta di credito

E chissà quante altre me ne verranno in mente dopo aver postato!

A breve anche il "cose che non mi piacciono di qui"!

15 commenti:

  1. w le targhe :-)
    [e tutto il resto!]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei troppo brava a riguardo, io ancora non riesco a capirle se non quelle più facili!!! :-)

      Elimina
  2. vero tutto!

    mi vengono in mente anche i posteggi piu' vicini ai negozi riservati a disabili, anziani, donne incinte o con bimbi piccoli; il drive thru; i negozi aperti 7/7 24h/24; le donuts :D ; le serie televisive (imparagonabili a quelle italiane e non solo)...ci sarebbero cosi' tante cose da scrivere :)

    PS. io AMO i coupons (ho pure messo una pag apposta nel mio blog, anche se con poco successo). Se ti va te ne posso mandare alcuni quando capita, ce li possiamo scambiare...quello che works better for you :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, lo scambio dei coupon sììììììì! :-)
      E' vero, sono d'accordo con tutte le cose che hai aggiunto, me ne sono venute in mente altre mille tipo il wi-fi ovunque, la gentilezza degli autisti nell'aiutare quelli in carrozzina a salire sul bus, ecc.

      Elimina
    2. Io ci avrei messo anche:
      -La sanità che in italia costa MOLTO di più.
      -Le tasse che in italia costano il 70% ed in cambio non ti danno nulla (ed è per questo che la sanità costa di più che negli USA)

      Elimina
  3. Posso??

    "- l'imbustamento della spesa, comodissimo quando sei da solo"

    La prima persona che sento dire questa cosa. Quando lo dissi io, vennero tutti a dire che se ti fai il sacchetto da solo e' piu' comodo perche' metti la roba come vuoi e sopratutto non giri con trentamila sacchettini.
    Sara', ma io faccio sempre spesa da solo e dover imbustare la spesa di una settimana con una fila della miseria e la cassiera che aspetta che liberi il banco... embe'... sai quanto ci voleva a tenere aperto il sacchetto e a lanciarci la roba dopo averla scannerizzata invece di posarla da un'altra parte e aggiungere il tempo di imbustamento invece di unire il tutto!
    Quindi hai la mia approvazione :-D
    Per il resto ovviamente completamente d'accordo, ma sono sicuro che hai ancora un sacco di cose da dire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti, ne ho dimenticate un mare...e poi mica potevo fare un post di 6 pagine! :-)
      Anche i miei colleghi qui mi insultano quando dico che mi piace che mi imbustino la spesa...è vero che non sono capaci di farlo e che se sono con qualcuno le buste me le faccio io così decido dove mettere la roba..ed è anche vero che sprecano tantissima plastica, ma è un servizio utilissimo se sei da solo, sperimentato più e più volte!!

      Elimina
  4. sisi pure l'imbustamento della spesa! e quello che dice Mel e pure Marica.
    sono d'accordo su tutto, a parte la carne e il pepperjack che non so cosa sia.


    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un formaggio piccante che mi piace moltissimo, tipo il monterey ma con jalapeno dentro. L'unico formaggio che mi è mancato in Italia!

      Elimina
  5. Sara' che avevo il trauma romano, ma aggiungo il rispetto delle regole della strada. E dire che Miami e' famigerata per un pessimo traffico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!! Io sono sempre molto spaventata dai lunghi viaggi in macchina in Italia, qui invece mi mette molta tranquillità!

      Elimina
  6. Anche nel supermercato in cui faccio abitualmente la spesa io per un periodo le cassiere imbustavano la spesa, ma è durato poco...io lo trovavo comodissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto..in Italia poi, dove le buste sono più grandi e resistenti, era perfetto :-)

      Elimina
  7. questa lista dice moooolto di più di quello che sembra a una prima occhiata. spiega un sacco di cose sulla vita americana. bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...e quante me ne vengono in mente ogni giorno, dovrei fare un update quotidiano!

      Elimina