venerdì 29 marzo 2013

E' un mondo difficile...e fatto di CORN

Per i primi 31 anni e mezzo della mia vita ho pensato di non essere allergica a nulla. Poi sono venuta in America.
Il primo segnale c'è stato quando sono venuta qui per la prima volta, al ritorno da una cena. Io e il marito stavamo rientrando a piedi, faceva un freddo becco e stavamo litigando (strano!...). Io mi sono scaldata molto, aumentando anche il passo per la foga, e ho cominciato a sentire un gran prurito sul petto. Una volta a casa ho visto che ero piena di ringonfiamenti rossi e pruriginosi e ho dato la colpa al mix di freddo e nervoso, visto che mettendomi tranquilla sono scomparsi.
Non mi era più successo, anche se spesso, alla sera dopo cena, mi capitava spesso di avere un gran prurito su gambe e braccia, che diventavano piene di puntini rossi e con dei solchi gonfi, come graffi. Ho pensato di tutto...dalle bed bugs, alla scabbia, all'intolleranza al freddo, oppure al caldo, oppure all'umido, oppure alla vita in generale.
Una volta tornata in Italia non ho più avuto nulla e me ne sono dimenticata.
A novembre sono tornata qui e un paio di settimane dopo il mio arrivo, al ritorno da una cena, sempre a piedi e sempre con un freddo becco, ricomincio a sentire il famoso prurito. Questa volta i rigonfiamenti compaiono anche sulle palpebre e sulla fronte, mi sento bocca, naso e gola gonfi e vado nel panico...non sapevamo cosa fare, non avevo neppure l'assicurazione sanitaria ancora...alla fine mio marito chiama il suo capo, che mi porta un antistaminico. Nel giro di mezz'ora passa tutto. 
Capisco che c'è qualcosa a cui sono allergica...ma cosa?
Da quel momento in poi comincio a stare attentissima alle reazioni della mia pelle e ogni volta che mi succede qualcosa controllo la lista degli ingredienti alla ricerca di uno comune...una cosa facile da fare in America, dove anche il pangrattato ha una lista di ingredienti di almeno 10 righe!!
Dopo mesi di confronti, credo di aver capito che cosa mi provoca l'allergia...rullo di tamburi...il CORN e i suoi derivati!! (un doveroso coro di OOOOOOH stupiti di sottofondo è d'obbligo).
Benissimo, grande Baby, adesso che hai capito cosa ti fa male, basterà evitare di mangiare cibi che lo contengano...certo, peccato che in questo paese fai prima ad elencare gli alimenti che NON lo contengono!!!
Cosa non posso mangiare?
Cominciamo dalle cose ovvie...devo rinunciare a pannocchie, mais in scatola, farina di mais e popcorn. E fin qui, poco male
Poi non dovrei mangiare la carne di animali nutriti a mais...e come faccio a sapere cosa hanno mangiato le bistecche che ho nel piatto? Glielo chiedo?
Inoltre i derivati del corn si possono trovare nel lievito, nel caramello (addio Coca Cola e Mist Diet), nello zucchero a velo, in molti dressing, in alcuni gelati, nel dado per il brodo, nelle farine arricchite, nei biscotti, nelle bustine da the (???), nelle gomme da masticare, nella birra, nei cereali per la colazione, nel pane, nelle sottilette, in alcuni formaggi,....e mi fermo qui...
Non c'è speranza...comincerò a nutrirmi di erba gatta, rigorosamente coltivata da me sul davanzale della finestra.

12 commenti:

  1. azz, e' vero, col corn ci fanno di tutto, d'altronde sono primi al mondo per la produzione, buona fortuna!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho un po' come il sospetto che ci sia qualche vago interesse economico nel loro ficcare il corn ovunque!!

      Elimina
  2. Perdona la domanda, spero di non essere invadente, ma se il corn è dappertutto, come puoi essere certa che sia il responsabile delle tue reazioni allergiche? Non ti converrebbe fare dei test allergologici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non ti scusare, ci mancherebbe, la tua domanda è assolutamente legittima e infatti sto facendo i vari passi per farlo (scelta medico di base, appuntamento, ecc.). Il punto è che mi capita con la maggior parte dei cibi, ma solo se a certe dosi mi pare d'aver capito...cmq verificherò eh, non faccio il medico di me stessa! :-)

      Elimina
  3. Se pensi che qui il corn syrup lo mettono in quasi tutti gli alimenti, dolci o salati...
    Che poi la maggior parte del corn e' gmo, io cerco di evitarlo il piu' possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho sempre evitato il corn syrup, ma cmq lo trovi anche come corn starch o altro...e a volte non è neppure dichiarato per varie ragioni! Sull'alimentazione non sono tanto bravi questi americani!!

      Elimina
  4. Io non ho esperienza con allergie, in compenso ho combattuto anni con intolleranze presunte e reali. Una vera noia.
    Cerca di andare a fondo, per capire realmente cosa provoca questa reazione, altrimenti rischi di eliminare alimenti che in realtà puoi benissimo mangiare. Proprio come ho fatto io!!
    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, infatti io mi sono fatta questa idea e ogni volta che mangio più cose che lo contengono, poi sto male...ma magari invece è altro e io mi sto fissando. A breve vado a fare test seri cmq!

      Elimina
  5. Il brutto e' che si', immagino sia piu' o meno ovunque. Condivido commento e risposta qui sopra, vedi mai che magari e' il caffe' :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo, il caffè nooooo...e spero anche non la cioccolata, le patatine fritte e la pizze, piuttosto muoio di allergie!! :-D

      Elimina