lunedì 4 marzo 2013

Non ho (più) l'età

L'anagrafe dice che sono 33, questo sarebbe l'anno dei 34 a dirla tutta, ma fino a luglio non ci voglio neppure pensare, che se muoio prima del 19 ci tengo che si scriva "di anni 33".
E mi sento sfasata, a volte in pauroso ritardo sulla norma, a volte in terribile anticipo.
Ci sono cose che mi sembra di aver fatto troppo presto, per scelta o per destino...mi sono laureata troppo presto e per farlo ho studiato troppo, sacrificando altre cose...e non mi è servito per trovare lavoro prima; mi sono fidanzata troppo presto (anche se mi sono servite 3 volte per trovare quello giusto) e invece dovevo darla via molto di più :-); ho avuto un tumore troppo presto e ho dovuto affrontare la paura di morire quando non ero in grado di farlo; sono stata seria e responsabile troppo presto e invece dovevo ubriacarmi di più e fare più spesso mattina nei locali.
Al contempo ci sono un sacco di cose che ho fatto troppo tardi...mi sono staccata "psicologicamente" dalla mia famiglia quando ormai era tardi e mi è costato attacchi di panico e varie; non ho voluto andare all'estero perchè avevo paura della lontananza e invece sarei dovuta venire qui almeno 5 anni fa; mi sono adagiata nel mio precariato eterno senza sbattermi troppo per cambiare le cose e adesso è di sicuro più difficile che a 25 anni; non ho voluto fare un figlio prima perchè "il rapporto non è abbastaza stabile, e poi sono precaria, e poi quest'anno dobbiamo andare in Argentina, e poi i miei sono lontani e i tuoi non sono ancora in pensione,...e ora farlo qui è 6000 volte più complicato.
Ci sono cose che ovviamente posso ancora recuperare e cose che ormai sono andate per sempre.
E oggi mi sento fuori luogo e fuori tempo.
Vorrei andare dalla "me a 22 anni" e buttarla su un aereo per fare 6 mesi di Erasmus...il resto sarebbe venuto da sè, forse....

12 commenti:

  1. quando mi prende lo smarrone di non aver fatto un paio di cose al momento giusto (cioe' andare a prendere la me di ventidueanni e tirarle le orecchie) il Senator, che e' uno che nei suoi 32 anni (uno meno di me) di cose ne ha fatte manco ne avesse 132, mi dice: hey, you are still in time to do it, if you care about it and it makes you happy, you are not so old...yet :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per alcune cose sono decisamente d'accordo e posso recuperare, ma altre sono andate per sempre temo :-)

      Elimina
  2. Ciao :) quanta verità nelle tue parole!!! il tempo passa,e a mano a mano che si matura si capiscono le cose che avremmo voluto cambiare di noi, quanti cammini avremmo intrapreso e quanti abbandonato ;) c'est la vie :) anche a me sarebbe piaciuto andare in Erasmus..
    Se ti va di fare un giro sul mio blog sei la benvenuta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta qui! Stasera vengo a leggerti.. :-)
      Eh sì, se potessimo sapere in anticipo quello che diventeremo da adulti, faremmo molto di più per facilitarci la strada!

      Elimina
    2. veramente :):) eheheh grazie!! deve esser interessante vivere dall'altra parte dell'oceano ;)

      Elimina
  3. Io mi sono divertito tanto da giovine e mi sono laureato tardi tardi. Ora che di anni ne ho piu' di trenta mi tocca pero' studiare tutto quello che non ho studiato prima per sopravvivere. Vitaccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente questo ribalta un po' la prospettiva e da un certo punto di vista meglio aver studiato quando la mente era più fresca...anche se tra dottorato e specializzazione alla fine ho studiato fino ad ottobre 2012!!!!

      Elimina
  4. oh mamma mia quante cose in questo post..non so se leggerai questo commento, ma volevo dirti che io l'Erasmus l'ho fatto e...l'ho passato a studiare come una scema e non me lo son goduto. Poi ho fatto il dottorato e mi ci son voluti 8 anni, e pure io mi dico Ecco, non avrei dovuto farlo, avrei dovuto fare figli subito...E vabbe', i Se nella storia non valgono.
    Mi sembri comunque una gran donna che sta cercando il meglio dalla propria vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine abbiamo tutti i nostri "se avessi fatto"...e immagino che l'Erasmus non sarebbe stato la soluzione di tutti i miei. Comunque sì, alla fine l'importante è fare il possibile per trarre il meglio dalla proprio vita...e anche se non hia fatto figli prestissimo, adesso hai la tua Picca!!

      Elimina
  5. PS Il senso del bello ce lo devi avere per forza, altrimenti non avresti scelto questo bellissimo sfondo delicato e forte allo stesso tempo, I like!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, allora forse non tutto è perduto e forse un giorno la mia casa non sarà più così tamarra! :-)

      Elimina