lunedì 27 maggio 2013

Quando l'assiCURAzione non garantisce la CURA (veloce)

Smila mi ha suggerito di raccontare come funziona il medico di base qui nella terra dello zio Sam. 
Eravamo rimasti all'ardua avventura telefonica che mi aveva procurato il tanto desiderato appuntamento per la scelta del medico di base, a cui raccontare le mie disgrazie allergiche. Avevo però dimenticato di specificare che il primo posto libero era un mese dopo la telefonata, scordatevi quindi di ricorrere al medico di base per essere visti rapidamente!!

Comunque, il 22 aprile io e il tecnico ci siamo presentati all'appuntamento con i nostri nuovi medici di base. Diversi, perchè mi sono resa conto poi di aver scelto l'opzione "studente specializzando" invece che "medico di esperienza, responsabile dello studio", così ci hanno visti due giovani galoppini, di cui uno (il mio) anche piuttosto carino. Ihihihihihihihih.
Dicevamo, l'appuntamento era per le 14.15 e appena entrati ci hanno dato un lunghissimo questionario da compilare, con una serie di domande infinita su tutte le vaccinazioni fatte, le malattie avute, quelle avute dai parenti stretti, i medicinali che si prendono, ecc. Due pagine fitte fitte di domande, con la difficoltà di capire cosa significassero i vari termini.
Poi, puntualissimi, ci hanno chiamato per essere visitati...e le visite sono durate un'ora e mezza!!! Ho dovuto rifare a voce tutta la mia storia clinica, spiegare le operazioni subite, le malattie, ecc. Mi hanno provato la pressione, fatto mille domande, guardato la gola e le orecchie. Al Tecnico hanno fatto anche due vaccinazioni, giusto così perchè non si ricordava se le aveva fatte o no. Io invece per evitarle ho promesso che avrei portato i miei certificati di vaccinazione la volta successiva. Al termine della visita il medico giovane è andato in segreteria per farmi il referral per gli specialisti (allergologo e ginecologo, visto che qui non ne avevo ancora scelto uno di fiducia) e mentre lui era fuori è arrivata la dottoressa responsabile ufficiale dello studio e mi ha chiesto come mi ero trovata con lo specializzando, prendendosi anche 10 minuti per riassumere la mia situazione. Infine, sia io che il Tecnico ci siamo trovati al piano di sotto a fare le analisi del sangue che ci avevano prescritto.
Nel giro di una settimana su un sito apposito sono comparsi i nostri esami del sangue e il medico ci ha contattato per dare indicazioni su come fare. Io inoltre ho chiamato l'allergologo grazie al numero di referral e ho avuto un appuntamento per agosto (!!!!!!!!), che compare anch'esso sul sito apposito insieme alle varie indicazioni sui documenti da portare alla visita. Tra 3-6 mesi il medico mi aspetta per sapere come sono andate le visite specialistiche.
Considerazioni finali:
- la visita è stata molto lunga e accurata, ti senti sicuramente ben seguito
- non scegliete uno specializzando, non per sfiducia ma solo perchè sono di passaggio e alla prossima visita mi vedrà una persona diversa
- il concetto del dottore di famiglia all'italiana, quello a cui far vedere le placche in gola e che ti viene a casa a vedere il figlio con la febbre, qui non esiste (a quanto ho capito io). E' più un tramite per arrivare ad una visita specialistica e un fornitore di terapie. Per tutto il resto si va all'urgent care, che è una specie di medico di base disponibile subito, uno step prima del pronto soccorso per intenderci
- il costo della mia visita è stato di 224$ per il medico e 907$ per gli esami del sangue, ma grazie alla convenzione tra ospedale e università in cui lavoro il costo era ridotto e alla fine io ho pagato 0$ perchè ho una buon assicurazione (che pago 100$ al mese sempre grazie alle convenzioni con l'università, se lavorassi nel privato sarebbe moooolto più costosa)
- nonostante la sanità si paghi, la visita specialistica mi è stata assegnata 4 mesi dopo la richiesta, quindi i tempi non sono quelli del privato come lo intendiamo all'italiana

20 commenti:

  1. Post molto interessante, dovrebbero leggerlo quelli che non perdono occasione per lamentarsi del nostro Sistema Sanitario Nazionale...In Italia un'attesa di 4 mesi per una visita specialistica in genere viene considerata inaccettabile, anche da chi non paga niente o, al massimo, paga il ticket (che comunque è molto meno di quanto paghi tu di assicurazione).
    A dire il vero, però, il figlio con la febbre lo devi portare tu dal pediatra in studio, solo in casi eccezionali è il pediatra che viene a domicilio.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto, mi aspettavo tempi molto più veloci visto quello che si paga!! Più che al pediatra io mi riferivo al medico di base di paese a cui ero abituata da piccola, quello che passava per il caffè e intanto ti guardava la gola! Buona settimana anche a te e grazie di essere passata!

      Elimina
  2. oddio il costo di quegli esami del sangue mi ha fatto girare la testa. senti se metti il cosino di fianco per inserire la mail sono aggiornata in diretta divina sui tuoi post. perche' a me quel friends connect che hai li' mica funziona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo dire, essendo la prima volta quando ho letto il costo ho fatto un infarto, pensando di doverlo pagare tutto di tasca mia!!!! Ho messo gli aggiornamenti in tempo reale...credo! :-)

      Elimina
  3. Mai sentito di tempi cosi lunghi per un appuntamento!! Non sono mai andata dal medico di base, ma ogni Specialista contattato mi ha sempre dato appuntamento alla settimana successiva!! O.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh infatti ci sono rimasta male anch'io. Spero che sia o perchè mi sono spiegata male (o ho capito male) oppure perchè non era urgente!!

      Elimina
  4. Wow...907$ per degli esami....x fortuna che hai una buona assicurazione!!!

    RispondiElimina
  5. Qui i tempi di attesa sono molto più brevi, ma a quanto ho capito la motivazione è che la Florida è piena di vecchietti che svernano e quindi ci sono più medici di base che burger bar! Il costo in effetti è folle, pure io la prima volta che ho visto la fattura stavo per svenire! Non mi riesce difficile credere che chi non ha assicurazione semplicemente non vada dal medico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, già io ci vado poco per paura dei costi...se non avessi una buona assicurazione non mi farei proprio vedere se non in casi di estrema estrema necessità!

      Elimina
  6. se posso dirti la mia, il primo appuntamento e' stato cosi' in la' proprio perche' primo appuntamento, perche' e' una visita di "conoscenza" che e' durato appunto un'ora e mezza.... credo che i dottori abbiamo una "lista" apposita per le prime visite, non credo ne facciano molte al giorno/settimana.
    quando chiamerai invece per tornare una seconda volta, quando avrai le placche in gola o quel che sia, ti daranno appuntamento per il giorno dopo o il giorno stesso, in base alla gravita' della cosa.
    non so se vanno a casa pero'... sinceramente credo di no :-)

    e noi cmq lo usiamo come "medico di base":, ci e' capitato di andarci diverse volte, per tosse o mal di testa o sfogo sulla pelle, cose cosi'... poi se lui "non e' in grado", ti manda dallo specialista.
    [volendo, puoi andare direttamente dallo specialista, ma io non ci andrei per un mal di gola, ecco]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver lasciato il tuo commento, sei qui da molto più tempo di me e quindi conosci sicuramente meglio come vanno queste cose. Quello che ho riportatom io è la mia esperienza, diretta per quanto riguarda la prima visita, e indiretta per il resto. Gli altri che sono qui da anni fanno così, perchè se chiamano per una febbre il medico di base li vede dopo una settimana e per questo vanno all'Urgent care. Quando avrò esperienza diretta anche di questo farò un update del post! :-)

      Elimina
    2. beh, si, immagino che l'america non e' tutta uguale :-)

      Elimina
    3. Magari invece lo è, non sarebbe la prima volta che quello che mi dicono gli "esperti" poi non si rivela vero...tu mi dai molta più fiducia, per quello sono in dubbio adesso!

      Elimina
  7. Probabilmente quando hai chiamato lo specialista non hai specificato in tuo grado di urgenza. Quando serve ti danno l'appuntamento in giornata o per il giorno dopo.
    Un consiglio: qualche giorno prima di andare dallo specialista passa nel suo studio e chiedi alla reception il new patient paperwork, in genere sono decine di pagine da compilare, lo puoi completare a casa e riportare il giorno dell'appuntamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del commento e del consiglio, effettivamente anche per il medico di base ho dovuto compilare pagine e pagine di informazione, se avessi potuto farlo a casa lo avrei fatto meno in fretta e più accuratamente. A dire il vero (l'ho fatta breve nel post perchè era già lunghissimo) quando ho chiamato lo specialista mi ha detto che il medico di base aveva giò chiamato e fissato un appuntamento per me e immagino mi abbia messo in agosto perchè lui gli ha detto che non era urgente. Se fossi stata nella mia lingua madre forse avrei contrattato una data più vicina, ma in inglese è sempre un casino per me, al telefono poi!

      Elimina
  8. Io devo ancora provare.. ora prendo appuntamenti dottore di base, dentista e ginecologa, mica voglia!!!
    però apprezzo la prima visita così accurata.. il mio storico sapeva tutto perché m'ha vista nascere ma i seguenti quasi faticavano ad alzarsi per guardarmi in gola.. fa piacere insomma un po' di attenzione! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, come prima visita mi è piaciuta molto anche perchè devo dire che in Italia avevo cambiato il medico di base da poco ma non si è mai interessato così tanto alle mie malattie pregresse! :-) Fammi sapere come va, sono curiosa di raccogliere esperienze di varie persone in giro per gli USA!

      Elimina
  9. Anche a me l'appuntamento l'avevano dato alcuni mesi dopo ma mi avevano preventivamente chiesto se avevo urgenza oppure no. E io non l'avevo. Altrimenti me l'avrebbero dato una settimana dopo. E io alla fine ho pagato 500$ (di tasca mia!). Considerando che un check-up del genere in Italia non me l'hanno mai fatto e se sommo: pap-test, analisi sangue e urine (ripetute per un valore "strano"), controllo generale, direi che in Italia generalmente spendevo di più!

    RispondiElimina