lunedì 12 agosto 2013

Alla fiera dell'est

La scorsa settimana siamo stati alla Ohio State Fair, una fiera della durata di due settimane che si teneva poco fuori dal centro cittadino.
Come descriverla?
Prendete una tipica fiera campionaria italiana, unite tutti gli stereotipi sulle fiere che avete visto nei telefilm e serie americani, aggiungete che siamo nel pieno Midwest e in una cittadina di contadini e allevatori...ecco fatto!
La ruota panoramicia? C'era!
Il rodeo su toro meccanico? Certo! Con donne e uomini di tutte le età che facevano la fila per tentare di domarlo!
I peggiori baracchini anni '70 che vendevano qualunque tipo di cibo possibile e immaginabile? Ovviamente erano la presenza più massiccia! Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare! I cestini di patatine fritte nell'olio di una settimana fa, il super hamburger, il paninone ripieno di carne di maiale macinata e condita, la bacinella di pop corn...erano quasi da educanda rispetto alla coscia di tacchino alla piastra (1kg di carne almeno), alla torta super unta con crema di cioccolato e al camioncino che vendeva qualunque cosa purchè impananata e fritta (biscotti oreo, cheescake, twix)...





qui
Le vecchine che distribuivano un gallone di the ghiacciato fatto con le loro manine o limonata a temperatura polare? Presenti e agguerrite!
La corse dei maiali? Almeno una decina al giorno!

 qui

La casa dei fenomeni da baraccone? Ebbene sì, per solo 3$ potevi ammirare la donna barbuta, l'uomo contorsionista, il nano, ecc. 

E poi la seggiovia, la mostra delle mucche (tirate a lucido, pettinate e infiocchettate), il piccolo zoo di animali esotici da nutrire e accarezzare, la teca dei serpenti, l'esposizione delle macchine agricole, le zucche giganti, la vendita di oggetti d'epoca, le vecchie glorie del football che firmavano magliette e fotografie,...se vi viene in mente altro, beh di sicuro c'era!






Un po' di riflessioni sulla fiera.
Innanzitutto, non è una cosa per ricchi ma neppure per middle class, piuttosto da poveri proprio, perchè, se si escludono i ragazzini, la maggior parte dei partecipanti erano famigliole estremamente modeste. Qui a Columbus afro americani e messicani sono presenti in buon numero, ma alla fiera erano almeno il 90% degli avventori.
E non ho mai visto così tante persone tremendamente obese come in questa occasione, ma tipo che ogni 5 persone almeno una era sopra i 200kg!
Che poi, gli USA sono tra i paesi con il più alto tasso di obesità e malattie cardiovascolari, c'è davvero bisogno di proporre tutto il fritto minuto per minuto e ogni cibo unto e grasso possibile?
Infine, gli animali messi così in mostra mi hanno fatto una gran pena, mi è sembrata una cosa proprio da trogloditi, ormai superata...come i fenomeni da baraccone!! Io non sono entrata nella casa, ma possibile che nel 2013 ci sia ancora questa morbosità del diverso??? Mi pare così strano!
Alla fine sono contenta di esserci stata giusto perchè posso dire di aver visto una cosa molto caratteristica, ma non credo che l'anno prossimo ci tornerò!

29 commenti:

  1. Ma il twix impanato e fritto? Ho capito bene??? La casa con i fenomeni da baraccone è da stretta al cuore...pensare che sono persone ridicolizzate e sfruttate per una disfunzione fisica o ormonale mi sembra una totale mancanza di rispetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hai capito benissimo...Twix, Snickers, Oreo, cheescake,...tutto tutto impanato e fritto!!
      La casa dei fenomeni era veramente terribile a vedersi!

      Elimina
  2. Degli Oreo fritti avevo sentito parlare ma non li avevo mai visti. E la donna barbuta... no, ti prego, ma davvero? Ma lo sanno che non siamo più nell'Ottocento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli Oreo fritti esistono eccome, ne ho le prove!
      No, credo che per certe cose gli siano sfuggiti gli ultimi 200 anni di evoluzione...

      Elimina
    2. Stra-impressionata dall'idea degli Oreo fritti nel "Paese dei Balocchi". REALLY?!!!
      Nutro una certa invidia per questa esperienza di vita che ancora mi manca... e aspetto trepidante la prossima fiera dalle parti di SF! ;)

      Elimina
    3. Sì, Oreo Fritti...believe me!! Non so se la fiera a SF sarà esattamente come questa, credo che questi stati centrali e poco turistici siano estremamente caratteristici e molto "america vera"...nel caso puoi sempre venire qui a vedere quella dell'Ohio! :-)

      Elimina
  3. Concordo con Serena e Silvia....
    Penso che ne sarei rimasta inorridita nel vedere tutto questo cibo ipercalorico e indigeribile per me...
    Come dici tu, va bene andarci una volta per vedere e rendersi conto di cosa c'è in giro.
    L'obesità in USA è un vero problema, anche se dicono che da quando c'è Michelle si abbassata la percentuale...mah..io mi sento sempre magrissima quando son lì e si che sono in sovrappeso di 6 kg!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io che di kg in più ne ho ben più di 6, ero abituata in Italia a trovare a fatica la mia taglia, spesso l'ultima e mai nei negozi più economici...qui ci sono almeno 6-8 taglie ancora più grandi nella maggior parte dei negozi!

      Elimina
  4. Sono emigrato nel paese sbagliato. 3$ per la donna barbuta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensaci, c'era anche la Iron Tongue Girl allo stesso prezzo! :-)

      Elimina
    2. No, niente di porno, dalla figura cartonata sembrava una tipa che poteva sollevare un sacco di peso con la forza della lingua :-)

      Elimina
    3. A me lingua d'acciaio non m'ha fatto pensare affatto a qualcosa di porno!! :DDDD

      Elimina
    4. oooops, allora sono io!!!! :-D :-D :-D

      Elimina
  5. no ma deve essere stata meravigliosa! vorrei tantissimo poterne vedere una anche io, è come entrare in tutti i film ammerigani!
    oh, ma dì un po': gli oreo sono così diffusi pure in US? no perché io ho imparato che se voglio destare scalpore e smarrimento tra gli inglesi devo dire che non ho mai mangiato gli oreo (che è vero!), che è più o meno come se un italiano ti dicesse che non ha mai mangiato gli abbracci. UUUUUuuuu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, pure io desto scalpore perchè non avevo mai mangiato gli Oreo prima di venire qui...e li ho assaggiati, ma non mi piacciono! :-P
      Vieni qui l'anno prossimo a fine luglio-agosto che ti porto a vedere una vera fiera americana!!!!

      Elimina
  6. Incredibile sogniamo tutti l'America, dimenticando che la vera america è qs e non New York. Però la donna barbuta mi fa troppo ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero, NY che è l'icona americana ha pochissimo a vedere con l'America vera, quella del Midwest...e tra l'altro penso che ci sia anche qualcosa di ancora peggio di qui, tipo quegli stati super isolati e con pochissimi abitanti!

      Elimina
  7. credo sia una di quelle cose che, vivendo in quel posto, dovevi assolutamente andarci a dare un'occhiata. anche se, solo respirando quell'aria, il colesterolo ti sarà schizzato alle stelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì esatto, non andarci sarebbe stato perdere qualcosa di davvero caratteristico della zona...ma tutto il fritto minuto per minuto mi ha nauseato...e dire che non sono una difficile per il cibo!!

      Elimina
  8. Wow, fanno anche il twix fritto da quelle parti.
    E a me che il deep fried mars bar di cui vanno ghiotti in UK sembrava già una cosa irripetibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è limite a quello che si può friggere, sappilo! :-)

      Elimina
  9. Bellissima sta fiera che descrivi :-) guarda, per lavoro sono stato in diversi posti con i quali non avevo nulla di cui spartire, ma ho notato una cosa:
    - inizialmente facevo foto, scrivevo commenti per sottolineare le cose brutte e contraddittorie che notavo,
    - ma in un secondo tempo sottolineavo il fascino del nuovo contesto in cui mi trovato.
    Glu USA sono una grande nazione, diversa dalla nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono davvero una grande nazione, e io oscillo continuamente tra quello che mi stranisce e quello che mi affascina di questo paese, che cmq mi sta dando quello che il mio non ha saputo darmi!

      Elimina
  10. Ma poi alla fine questo oreo fritto l'hai provato? Io l'avrei assaggiato, sono quelle cose orrende che si provano per curiosita', come la pizza con i macaroni and cheese sopra.
    Che tristezza pero' i fenomeni da baraccone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non ce l'ho fatta, ma solo perchè il fritto non riesco a digerirlo e sarei stata male alla fiera...la cosciona di tacchino infatti l'ho provata!

      Elimina
    2. Concordo con Georgia. E com'era il coscio?

      Elimina
  11. L'orlo fritto non l'avrei mai provato O_o il cosciotto di tacchino siiiiii :) gnam, dopo una settimana di dieta a casa della suocera l'avrei divorato! Ma ancora c'è gente che paga per vedere fenomeni da baraccone? Tristezza :( vabbè che in italian per vedere certi fenomeni da baraccone paghiamo anche più salato ultimamente :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cosciotto di tacchino era notevole, anche se un po' troppo unto e sufficiente per sfamare almeno 3 persone!!!
      La casa dei fenomeni da baraccone era davvero triste...ma concordo con te, da noi li paghiamo per governarci.....

      Elimina