martedì 3 dicembre 2013

Così...

Passi giorni molto difficili, in cui temi fortemente di ritornare nella spirale del panico e della paura della paura. Stai bene solo a lavorare, perchè seminare esattamente 10 milioni di cellule in una piastra minuscola e preparare 50 diluzioni precise al nanogrammo sono occupazioni che non lasciano spazio a nessun altro pensiero. Ti svegli al week end angosciata al pensiero di tutte quelle ore che non sai come occupare e se anche ci pensi non ti viene in mente niente che avresti voglia di fare. Ti pesa vedere la gente che tanto volevi frequentare.
Poi, così come è venuto, il malessere scompare.
Ti svegli improvvissamente una mattina che vorresti restare a casa perchè ci sono mille cose che ti piacerebbe fare molto più che andare a lavorare. E tiri fuori l'albero di Natale, attacchi fiocchi di neve brillantinati alle finestre (con ovvia reazione del povero Tecnico in black&white) e inizi una ghirlanda di feltro da mettere alla porta. Poi passi il sabato a poltrire, beandoti del fare nulla, leggendo e guardando la TV. E inondi il sempre più esaurito Tecnico di proposte per eventi come wine and cheese tasting.
Non c'è un perchè o almeno non riesco a vederlo...ma intanto me la godo! :-)

15 commenti:

  1. Vedi, vedi? Stavolta è durato poco e sei riuscita a combatterlo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso punto ad arrivare ad una durata di 3 ore :-)

      Elimina
  2. e fai bene!Sono coccole che ci alimentano :-) Io ti dico solo che a volte non si sa dove finisco io e inizia il divano!

    RispondiElimina
  3. Bravissima!! Sono felice per te.
    Goditi questo benessere... alla fine, la vita è fatta di momenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è fatta di up e down...e allora si dve cercare di godersi gli up e rendere i down pochi e brevi!

      Elimina
  4. O semplicemente accettare che passano.... E quindi è tutto sotto controllo! Ciao baby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non pensare sempre che non passerà mai...che pirla che sono! :-)

      Elimina
  5. e sei rimasta a casa?! io ho deciso che bisogna coccolarsi di più. Non ci sono ancora riuscita a prendermelo un giorno per me, ho le ferie contate (nonostante siano infinite) e darmi malata non ci riesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente no, le ferie me lo gioco tutte a Natale e dovevo andare a salvare le cellule da morte certa...però sono andata al lavoro con il cuore leggero, felice di non avere voglia di andarci! :-D

      Elimina