giovedì 30 gennaio 2014

Riflessa nell'acciaio

C'e' una categoria di persone che proprio non riesco a sopportare.
No, va beh, ce n'e' piu' di una di categorie....
E "sopportare" non e' neanche il termine piu' adatto, diciamo che non ci riesco ad avere a che fare senza innervosirmi.
Sono le persone con la scocca in acciaio pressofuso, quelle che non mostrano mai una crepa, mai uno spiraglio attraverso il quale tu possa vedere dentro anche solo un pochino. L'unica cosa che puoi fare e' specchiarti nel loro involucro esterno e vedere riflesse le tue debolezze e le tue paure.
Quelli che non hanno mai sofferto di solitudine o nostalgia da quando sono qui
Quelli che non sono mai preoccupati per l'esito di un analisi medica, loro o di persone a cui tengono.
Quelli che non sono mai agitati prima di una presentazione o di un esame.
Quelli che non hanno mai provato ansia o insonnia.
Quelli che non si preoccupano al pensiero dei tagli del personale.
Quelle che al pensiero di un figlio non hanno un timore che sia uno sul fatto di essere in grado di crescerlo perfettamente.
Quelli che non hanno mai il pensiero di aver scelto o meno la persona giusta.
Quelli che non hanno mai il dubbio di aver fatto una cazzata sul lavoro.
Quelli che non controllano mai se quello che hanno detto sia corretto.
...
Lo so che io sono fin troppo all'opposto, come mi ha detto una volta Lucy faccio come i cuccioli di cane, che davanti a quelli piu' grandi si buttano pancia all'aria e fanno la pipi'. Io appena ti vedo ti dico "ciao sono baby, ho gli attacchi di panico, sono un grande bluff, non sono un granche' nel mio lavoro, staccarmi da casa mi e' pesato tantissimo e mia sorella mi odia". Capisco che non sia tanto normale anche fare cosi' (oddio lo sto facendo anche adesso), pero' almeno sono sempre sincera. Quanto lo sono davvero quelli che sembrano sempre sapere esattamente cosa fare, che non hanno mai un solo dubbio o un minimo tentennamento?

29 commenti:

  1. anche a me non piace molto quella categoria perché sono molto simile a te. Però se fossero davvero così (non credo, credo sia solo una maschera) un po' li invidierei ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma io non ci credo mica tanto...magari io e te saremo sopra la media dell'ansia, ma cosi bassa me pare umanamente impossibile!

      Elimina
  2. Hai beccato in pieno due simboli che mi stanno qui (sul groppone), e anche in bozza....l'acciaio e lo specchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto...come se mi leggessi riflessa!

      Elimina
  3. Non esistono ! Non ci credo. Io ho un'amica che sembra fatta così . Bionica...che ti fa sentire insicura e poi poi guardi un po' più a fondo, leggi tra le righe, vedi i malesseri, essere troppo in sovrappeso, analizzi certe battute e capisci che no e' umana . Ha paure e dubbi solo che non lo ammetterà perché le fa troppa paura. E qs e' molto peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido l'opinione di Mimma. E' solo una corazza... probabilmente sei più tosta di loro ;)

      Elimina
    2. Si', immagino anche io che sia una corazza...ma non riesco a penetrarla e neppure voglio, nel senso che per me i rapporti sono sempre reciproci e di quelli a senso unico mi stanco subito

      Elimina
  4. Bella, io ho sempre pensato(sperato?) che le persone fatte cosi sono quelle che a un certo punto vanno in crisi forte e non ne escono. Mentre una crisi costante è piu facile x starci in equilibrio e magari godersi un po' le onde.o così mi piace credere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahhahaha, quindi noi siamo praticamente salve forever!!!!

      Elimina
  5. Senti Baby, che gia' mi fa effetto chiamarti cosi perche' la mia piu' cara, carissima amica della mia adolescenza si chiamava cosi, e poi tu te ne esci con questo post proprio oggi che ho fatto queste riflessioni dopo aver intrattenuto ieri una conversazione con una ragazza italiana conosciuta qui.
    Ti giuro ma te lo giuro davvero che ho avuto gli stessi pensieri e guarda e' imbarazzante perche' io mica sono una ragazzina, dovrei essere una donna matura e sicura di me eppure anche a me capita spesso di sentirmi come se fossi in antartide fra i ghiacci mentre cerco di domare il mio fuoco per non affogare! E poi magari quando si vive all'estero e' piu' facile sentirsi un po' deboli se non si ha la fortuna di crearsi, o meglio di incontrare una persona che puo' diventare amica.
    Io pero' sono convinta che sotto tutte queste maschere di freddezza e perfezione ci siano esseri umani come noi ma magari un po' meno evoluti anche se li per li sembra il contrario.Tu mi sembri una personamolto sensibile e intelligente quindi sei destinata un po' a vivere peggio di altri ma vuoi mettere la consapevolezza maggiore che hai della vita?! Be', non per nulla sei dove sei, se tu non fossi in gamba non ci saresti! Ciao e grazie per il tuo bel post....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di tutte le cose belle che mi scrivi...e la tua immagine e' perfetta, quante volte mi sono sentita anche io un fuoco da domare circondato dai ghiacci! :-) Devo dire che anche se la mia sensbilita' (iper amplificata) non mi fa esattamente vivere bene, e' quella che mi rende cmq empatica e comprensiva ed e' quindi una parte di me che mi piace. Stare all'estero magari espone piu' facilmente certi nervi scoperti, ma non mostrarne mai uno non deve mica essere un bel vivere!!

      Elimina
  6. Anche io non li sopporto. Sarà che sono in lizza per il titolo di Miss Ansia 2014 e anni a venire... Devo essere sincera, li invidio pure un po', sempre che non mentano.
    Ti seguo da un po', piacere di conoscerti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ti leggo spesso, anche se non commento sempre perche' con il fuso arrivo tardi e trovo gia' scritte le stesse cose che ti direi io! :-) IO a volte li invidio, ma il piu' delle volte penso che nascondano tanto...
      Guarda che saro' una concorrente agguerrita per il Miss Ansia 2014....

      Elimina
  7. Il padre di un mio amico, acuto osservatore nonché uomo saggio, diceva sempre che ostentare sicurezza, anche sulle cose che non si sanno o che si temono persino, faccia apparire agli occhi degli altri d'acciaio anche il piú insicuro degli uomini. Funziona, è proprio così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo...peccato che sia una cosa che mi riesce malissimo e io riesco a sembrare incerta anche sulle cose di cui sono sicura al mille per mille!!

      Elimina
  8. Uhm, non li sopporto neanch'io, ma lo sai cosa ti dico? Non esistono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esistono solo nelle nostri menti bacate!! cit.

      Elimina
  9. Non lo sono per niente, l'ho verificato con tante mamme che "il mio parto è stato una passeggiata", "l'allattamento una pura goduria","mio figlio ha sempre mangiato tutto senza fare storie, non si è mai ammalato, non ha mai fatto capricci"...basta grattare un minimo sotto la superficie per capire che non sono poi tanto diverse da noi, semplicemente non ammetterebbero mai le loro debolezze, forse con l'intento di convincere più sè stesse che gli altri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che tristezza non ammettere mai una debolezza che sia una, di cosa hanno paura?? Siamo tutti spaventati allo stesso modo e sai quanto si sta meglio dopo, quando le persone ti dicono "anche io sai mi sono sentito cosi'...."

      Elimina
  10. Ho come l'impressione che questi esseri d'acciaio abbiano talmente paura di vedere e riconoscere le loro paure e i loro limiti che indossano una bella armatura per incantare gli altri coi suoi riflessi!
    Si vede che sono una medievista, eh? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si', si vede....ma il paragone dell'armatura ci stava perfettamente!! Immagino che la loro sia solo paura di ammettere queste paure, ma tanto quelle restano annidate da qualche parte nella mente, tanto vale tirarle fuori!

      Elimina
  11. Si, anche secondo me sotto sotto non sono cosi. E proprio perche' sono cosi insicure, queste persone sono anche quelle che non usciranno mai e poi mai dai loro binari in cui si sentono sicuri.
    Magari emigrano senza batter ciglio ma se gli chiedi di provare un curry anziche' la solita pasta vanno in crisi...o meglio, ti dicono che il curry e' una schifezza e cosa ci fai tu li che mangi sta robaccia, proprio per nascondere che hanno una fifa nera del curry...vabbe' ho scelto l'esempio sbagliato, ma sono reduce da 3 settimane di curry, capisciamme' ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahahaha, avevo notato una certa ripetizione del termine curry! :-)
      E' verissimo cmq, ci sono persone che magari sono qui da anni e sembrano non aver mai avuto un tentennamento, ma non riesci a convincerli a fare un minimo di cose non pianificate, fosse anche solo 'lo so che hai il pranzo gia' preparato, ma cosa ne dici se andiamo al bar per una volta"

      Elimina
  12. Magari quella corazza nasconde un grande dolore o una profonda insicurezza. Magari è l'incapacità, che alcune persone hanno, nell'aprirsi al prossimo, nel confessare errori, fallimenti, paure.
    Magari invece, sono solo persone piene di sè.
    In ogni caso, c'è sempre nascosta una truffa. Credo faccia parte della natura umana avere dubbi e solo gli sciocchi non si pongono domande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che il piu' delle volte il problema sia l'incapacita' di mostrarsi deboli, anche se faccio fatica a capirla perche' per me mostrare le mie crepe e' abbastanza naturale! :-D

      Elimina
  13. La pipi' ce l'hai messa tu, io avevo solo detto pancia all'aria per farsi accarezzare :D Pero' vedi, la negazione (di quelli che descrivi) e' semplicemente un tipo diverso di manifestazione di ansia. Ma c'e'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che sono sempre un po' esagerata e teatrale, mi sembrava che la pipi' ci stesse bene! :-)

      Elimina
  14. Arrivo in ritardo (visto che non ho ancora impararto a commentare dal cellulare!) ma voglio lo stesso dirti una cosa. Io ho molte delle tue stesse insicurezze, soprattutto il fatto di sentirsi una perfetta "truffatrice". Sono molto spesso triste, ma non lo do quasi MAI a vedere. Per il 99% delle persone sono quella perfetta e sempre sorridente o, in altre parole, "riflessa nell'acciaio". Magari le persone che conosci tu sono riflesse nell'acciaio e basta, ma magari qualcuno è come me. PARE riflesso nell'acciaio, ma dentro c'è un mondo in cui c'è tutto il peggio possibile e immaginabile, tranne l'acciaio. SImao solo troppo spaventati di far vedere tutto il terribile che c'è davvero perchè abbiamo paura che tutte le persone che abbiamo intorno scappino. un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Comunque secondo me hai già dimostrato ampiamente di essere altrettanto forte, solo che essendo intelligente e sensibile ti poni tante domande che possono sembrare insicurezza. E poi mi chiedo sono sempre realmente così forti ho hanno bisogno di mostrarsi così per convincersi di esserlo?

    RispondiElimina