martedì 4 marzo 2014

Conversazioni surreali 5

Ad inizio settimana scorsa papa' ha fatto un'ecografia all'addome, in cui hanno trovato un calcolo biliare.
La sera stessa lui e mia mamma hanno piagnucolato un bel po' in diretta skype con me, inveendo contro il mondo crudele, il fato e il destino avverso, che si accanivano contro il povero papa' (che un po' c'ha pure ragione eh!). 
L'ecografista ha suggerito di non operare ma di seguire una dieta sana ed evitare burro, carne rossa, fritti, uova, insaccati, ecc. In pratica avrebbero dovuto eliminare circa il 95% della loro dieta abituale. Papa' mi dice inoltre di aver letto un articolo riguardo a quanto la cattiva alimentazione possa incidere negativamente sulla salute e di aver quindi capito di aver sbagliato tutto, per troppi anni. Ma da adesso cambiera' completamente abitudini: vuole mangiare piu' sano e dimagrire!

Passano 4 giorni...
Mi collego con la famiglia, io sono in pausa pranzo e loro hanno appena finito di cenare. 
 
Mia mamma mi dice tutta contenta che hanno appena mangiato i pinzini (il cosidetto gnocco fritto, cioe' una pastella di acqua e farina che viene poi fritta nello strutto), ovviamente accompagnati da salumi misti.

Sono esplosa.
Gliene ho dette di ogni per 10 minuti buoni, ricordando che il medico si era raccomandato di non mangiare pesante e che appena pochi giorni prima mi avevano fatto un sacco di belle promesse. A cui avevo creduto.

Loro hanno accampato tutte le scuse possibili, cose tipo:
- li avevamo in casa e bisognava finirli prima di cominciare la dieta
- tanto poi prendo la pastiglia per il colesterolo ed e' come se non avessi mangiato niente
- ne ho mangiati pochi pochi
- una volta ogni tanto si deve pur sgarrarre

Visto che le motivazioni non avevano nessun effeto su di me, si sono anche giocati la carta strappalacrime:
- la vita e' gia' abbastanza difficile, abbiamo lavorato duro per tanti anni, almeno lasciaci qualche gioia! Se ci togli anche il cibo buono, cosa ci resta!

Il tutto e' finito con mia mamma che ha tagliato corto, mio papa' che si e' chiuso in un offeso silenzio e la nonna (90 anni tra un mese) che ha detto: 'ma C (mia mamma), cosa gli sei andata a dire?? Dovevi tacere, lo sai che poi ci sgrida'.
....
....
Quando si sono ribaltati i ruoli? 
 
Come e' possibile che adesso io sia la madre rompicoglioni severa e loro 3 figli indisciplinati, di cui mia mamma e' la paurosa che non sa tenere nascoste le malefatte e viene sgridata dagli altri due, mio papa' il bambino che si offende a morte se lo riprendi e mia nonna (ripeto: novantenne) il capobranco-sorella maggiore che li esorta all'omerta' a ogni costo???

25 commenti:

  1. Non me lo dire! Io sono vegana, i miei hanno un sacco di acciacchi, io consiglio e mi addanno, con l'unico risultato che ora non mi chiamano neppure più, mi scrivono solo, così non li vedo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara' il prossimo step, si collegherano senza telecamera dicendo che e' rotta e sosterranno di star mangiando insalata!!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Pensavo succedess piu' avanti! :-D

      Elimina
  3. Oì proprio così, noi diventiamo i genitori dei ns genitori, ulla di più difficile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi i nostri genitori sono proprio difficili da educare e non ubidiscono!! :-D

      Elimina
    2. Questa frase è proprio vera , che fatica i genitori !!!! 😘😘Cris

      Elimina
  4. Eh sì, prima o poi succede!
    Ma sta tranquilla che poi smettono di dirti le cose, a meno che tu non ti incazzi ulteriormente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me hanno gia' cominciato....

      Elimina
  5. Al di la' della storia raccontata che potrebbe anche essere un tantino buffa e tenera allo stesso tempo, mi sembra un'immagine cosi bella e italiana come una volta quella della famiglia riunita davanti al pc e poi la nonnina novantenne...guarda che e' uno spettacolo, una scena da film bellissima! Ps. Come non perdonare i peccati di gola...il mangiare italiano che si fa a casa e' il piu' buono del mondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia nonna e' troppo uno spasso, ogni volta che si collegano mi chiede se ho mangiato e se fa freddo, raccomandandosi poi di copririmi bene!

      Elimina
  6. Arriva sempre quel momento!! Io personalmente però, continuo a preferire il ruolo di figlia ribelle, nonostante l'età :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono entrambe adesso. Da una parte faccio cazzate che loro non condividono per nulla...e dell'altra li sgrido come figli!

      Elimina
  7. Concordo. Arriva il momento della transizione. Quello in cui tu diventi la coscienziosa noiosa e loro gli irresponsabili. Io mi ritrovo a rimproverare mia madre quasi giornalmente sulla sua dieta. Parole al vento... Ti capisco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovebbero essere contenti del bel lavoro che hanno fatto su di noi, invece di irritarsi!!

      Elimina
  8. Il fascino dei salumi. La cudeghin dipendenza che affligge anche il miglior lombardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una patologia da cui nessun lombardo e' immune!!

      Elimina
  9. io sono del partito "la vita e' gia' abbastanza difficile, abbiamo lavorato duro per tanti anni, almeno lasciaci qualche gioia! Se ci togli anche il cibo buono, cosa ci resta!". daje!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che ti avrei trovato concorde con la famiglia traditrice!!! Ti dico solo una parola che continua a ronzarmi nelle orecchie....arrosticiniiiiiiiiiiiiiii!

      Elimina
  10. ahahahahah :) si arriva ad un punto in cui i ruoli sembrano essersi ribaltati :) però capisco quanto sia buono ciò che hanno mangiato!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li capisco pure io...forse la mia era solo invidia! :-D

      Elimina
  11. A me l'inversione dei ruoli è successa a 17 anni, quando mia mamma si è ammalata e le chiedevo se si era vestita abbastanza prima di uscire o se aveva mangiato ecc ecc, quindi direi che non ti è andata male! :)

    RispondiElimina