venerdì 28 novembre 2014

Di Suoceri, Ringraziamenti, Spese Pazze e Decorazioni di Natale

Ieri ho sentito la mia amica G su Skype e mi ha sgridato perche' non stavo piu' scrivendo sul blog. E va beh, mi sono detta, saro' stata lontana per 1 settimana, dieci giorni toh...invece oggi ho scoperto che sono ben 20 giorni che non scrivo! Era un mucchio di tempo che non stavo in silenzio per tutti questi giorni senza avere come scusante almeno una vacanza!! 
Oddio, silenzio stampato, perche' quando si parla di me "silenzio" e' una delle ultime parole che viene in mente, subito prima di "calma".

Cosa e' successo nel frattempo?

Ho lavorato, ma proprio tanto. Il nuovo laboratorio mi piace tantissimo, sono super presa dai progetti che sto seguendo e allora lavoro per ore e ore senza neppure accorgermi del tempo che passa, finche' un esasperato Tecnico non affronta il piano di scale che ci separano per venire a vedere dove sono finita. E spesso mi trova a fare calcoli davanti al pc, con l'occhio stralunato, il capello matto e la faccia di chi non ha assolutamente idea di dove si trova, di che ore siano e soprattutto di dove abbia lasciato il telefono su cui il suddetto Tecnico ha chiamato dieci volte lasciando svariati messaggi in segreteria, progressivamente piu' incazzosi.

Poi sono arrivati i suoceri. No, non temete per me, sono gia' ripartiti!! Scherzo, a dire il vero spesso vado piu' d'accordo con loro che con il figlio! :-D 
In dieci giorni ci hanno dimostrato come il nostro freezer possa alloggiare comodamente provviste per sfamare per due mesi una famiglia di sette persone, anche se attraverso un gioco di incastri tipo Tetris per cui adesso ogni volta che dobbiamo sfilare qualcosa bisogna giocare a shanghai per non far crollare tutto. A parte questo, hanno beccato l'unica settimana veramente fredda avuta finora, quindi se ne stavano tappati in casa fino al nostro arrivo e la sera non vedevano l'ora di uscire a vedere qualcosa o parlare con qualcuno. Cioe' con me, visto che il figlio, ritornato di colpo adolescente, si metteva in tuta e si buttava sul divano lasciandoli da soli in cucina....Certe sere ero cosi' stanca da far fatica a mettere in fila un discorso di senso compiuto, ma averli qui e' stato bello, davvero. Solo molto stancante ecco.

Ieri c'e' stato il giorno del Ringraziamento. Quest'anno abbiamo dribblato il pranzo con il solito gruppo di italiani con cui non andiamo molto d'accordo...e non avendo ricevuto nessun altro invito (nota triste), abbiamo deciso di provare a partecipare al pranzo gratuito che l'Universita' organizza ogni anno per studenti e staff. Erano previste quasi duemila persone, divise in due tranche (alle 11.45 e alle 2) e devo dire che i volontari (tra cui anche il presidente ad interim dell'universita' con la moglie) hanno fatto un lavoro magistrale nella preparazione dell'Ohio Union, un grande edificio con sale congressi, caffetteria e spazi che gli studenti possono usare per studiare o anche solo rilassasi e chiaccherare. Le tavole erano molto carine e il servizio ben organizzato, impeccabile proprio. In un tavolo all'ingresso c'erano anche alcune card di ringraziamento vuote, che si potevano prendere per scriverci un pensiero e donarlo ad un collega o ad un professore.
Ci hanno servito un tipico pranzo americano doc: tacchino con gravy e salsa di frutti rossi, mais, stuffing, patate dolci, fagiolini e kale, poi seguiti dal dolce (pumpkin pie o apple pie). 
 


L'unico neo e' che si mangiava molto velocemente per poi lasciare spazio alla tranche successiva, per cui il pranzo della festa non e' durato 18 ore come sarebbe successo da noi in Italia. E non abbiamo parlato con molta gente, anche perche' per la maggior parte erano cinesi e indiani, che tendono a stare molto per conto proprio. 
Insomma, all'una e mezza eravamo gia' fuori e io ero pure un po' triste, come mi capita sempre in occasione di feste che sarebbero da vivere con la famiglia, mentre la mia e' lontana, o con amici, che non ho... cosi' siamo andati in giro per negozi e ci siamo ritrovati nel delirio delle spese per l'anticipo del Black Friday! Alcune offerte cominciavano alle 6 e alle 8 di sera, cosi' c'erano code infinite di gente che aspettava lo scoccare dell'ora X per arraffare tv, elettrodomestici, articoli per la casa, vestiti, giocattoli, computer...un vero girone dell'inferno!! Noi volevamo solo comprare un albero di Natale, ma ci siamo ritrovati a far due ore di fila alle casse con in mano una storage ottoman, due tappetini per il bagno, un orologio, un pigiama, un rasoio elettrico e diversi capi di abbigliamento. Io avrei comprato TUTTO!!

Adesso mi ritrovo con un albero da 6.5 feet e decorazioni sufficienti per uno da mezzo metro forse...ma grazie ai bellissimi spunti trovati su Pinterest (la mia droga) e quelli dati da Greis, sono sicura che riusciro' a riempirlo...creando di notte, probabilmente, visti i miei attuali ritmi di lavoro!!!

11 commenti:

  1. Peccato che il pranzo si sia svolto così in fretta, noi abbiamo ritmi lenti durante le feste comandate.
    Anche qui da noi hanno fatto il Black Friday, importiamo anche questa usanza, perchè poi? Boh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, noi siamo abituati ai pranzi della fetsa che durano ore e ore...tanto cibo, poi caffe', amaro, frutta secca, ecc ecc
      Il perche' abbiano deciso di importare il black friday mi sfugge davvero...

      Elimina
  2. Sai che continuavo a venire di qua e controllare ?? Bentornata ! Kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho perso il controllo del tempo!!! Baciiiii

      Elimina
  3. Bentornata! È' bello leggere le esperienze festive di altri paesi viste con gli occhi di un italiano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Vorreo davvero stare di piu' a contatto con americani per poter vivere le loro feste e usanze, mi incuriosisce!

      Elimina
  4. E ce credo che ci vai daccordo! :D
    Abbiamo le prove fotografiche! :D :D
    Che fame...

    Vabbe', era il tuo primo Black Friday? Fighissimo! XD
    Io in fila non ce riesco a stare ma vi invidio fortissimamente!!

    RispondiElimina
  5. Bentornata! Io invece sto recuperando un po' di arretrati perché tra mille cose da fare non riuscivo a trovare il tempo per leggere tutti i miei blog.

    RispondiElimina
  6. Visto che anche io sono stata assente arrivo solo ora, bella la festa e nel frattempo so che per l'albero hai risolto magistralmente ;)

    RispondiElimina