domenica 2 novembre 2014

The Book Loft

Ieri sera siamo andati a cena con una coppia di americani da Max&Erma's, una catena di ristoranti diffusa soprattutto in Ohio ma presente anche in una decina di altri stati e famosa  per i suoi hamburger. Abbiamo mangiato bene ad un prezzo molto contenuto e abbiamo finito la cena con un cookie con gocce di cioccolato sfornato al momento e servito caldo, una vera delizia!
Il locale si trova nel German Village, un quartiere di Columbus che ci piace moltissimo e in cui avremmo tanto voluto andare ad abitare, ma gli affitti sono decisamente troppo alti! E' una zona che deve il suo nome alla massiccia immigrazione di tedeschi avvenuta a partire dal 1800 e che ha conservato un'atmosfera decisamente europea con piccole pasticcerie, negozietti a conduzione famigliare, casette con i davanzali fioriti e numerose birrerie di produzione artigianale. 

Dopo cena ci hanno portato al Book Loft, una delle piu' grandi librerie indipendenti della nazione. La libreria si trova in un edificio antecedente alla guerra civile, che nel tempo ha ospitato un negozio di generi alimentari, un saloon e un cinema! 
 
 
Si arriva all'ingresso attraverso un giardinetto molto curato, con fiori e panchine; appena entrati conviene prendere una delle mappe a disposizione degli utenti perche' la libreria si snoda in una serie di 32 stanze collegate tra loro in modo improbabile, con grandini, scalette di legno, piccoli corridoi. Un lungo labirinto in cui e' facilissimo perdersi, soprattutto se si e' appassionati di libri come me e si vorrebbe portare a casa la meta' di quello che si vede!

 
Ogni stanza e' dedicata ad un tema diverso, dalla storia ai gialli, dai fumetti ai romanzi rosa, dai libri di fotografia a quelli di viaggio, dalla narrativa agli hobby. Inoltre ogni sala ha un sottofondo musicale specifico e l'acustica e' fatta talmente bene che le musiche delle diverse zone non si mescolano assolutamente. Tutti i volumi sono nuovi, ma vengono offerti a prezzo scontato (alcuni solo del 5%, altri anche piu' del 50%). Oltre ai libri si trovano poster, cd musicali, magliette, tazze, calendari, agende, corsi di lingua ed una selezione enorme di card per ogni ricorrenza, di cui gli americani sono molto appassionati!
Inutile dire che non sarei piu' uscita da quel posto, con quel profumo di carta e legno che mi ricordavano la biblioteca dove andavo da bambina! 
 

15 commenti:

  1. Questo luogo e' stupendo! Ne servirebbe uno in ogni città!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii, non mi capacito di averci messo cosi' tanto per scoprirlo!!!

      Elimina
  2. Peccato non si possano allegare 'profumi' ai post oltre che foto!

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia! Il paradiso per una patita di libri come me :)

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Ci tornero' molto presto, me lo sento!

      Elimina
  5. Sono appassionata di libri e letteratura e le librerie (italiane) sono un po' la mia casa. :)
    Ma se mi immagino la' dentro... OMG... non saprei dove mettere le mani.
    Davvero troppa roba. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel giro di 5 minuti ho abbandonato marito e amici e mi sono persa tra le stanze, da cui sono emersa un bel po' dopo frastornata come dopo le montagne russe!

      Elimina