venerdì 3 aprile 2015

Decluttering

qui

Decluttering: remove unnecessary items from an untidy or overcrowded place (definizione presa da Oxford Dictionaries).Avete presente la puericultrice, quella che viene a casa vostra e vi insegna come dare ai figli una routine per la nanna, i pasti, il gioco, ecc?
Ecco, se esistesse un equivalente per il decluttering e lo assumessi, dovrei affittargli una depandance a parte in cui farlo vivere, tanto sarebbe il tempo che gli servirebbe per risolvere il mio caso.
Ho cominciatoi a pensarci anche leggendo questo.
Io accumulo tutto.
Forse la colpa di questo sta anche nel fatto che i miei genitori hanno una mansarda enorme dove trovano posto tutte le cianfrusaglie piu' improbabili e quindi non ho mai avuto veramente la necessita' di buttare qualcosa per far spazio ad altro.
E anche il resto della famiglia fa uguale eh, non sono sola in questo delirio...nella sopracitata mansarda vivono 4 vecchie camere da letto i cui armadi sono stracolmi di improbabili vestiti anni '70!

Accumulo oggetti.
Ho ancora tutti i miei vecchi cellulari (tranne quelli persi o rubati), i lettori di cd e cassette (funzionanti o meno), il Commodore 64 con i giochi, i pupazzi di quando ero bambina, le bambole da collezione che mia nonna portava dai suoi viaggi in giro per l'Italia. Ho anche un enorme scatolone di vestiti ormai vecchi con la dicitura "vestiti per quando tornero' magra".
Qui il primo anno non potevo permettermi di conservare niente che non fosse strettamente necessario, perche' lo spazio era minimo...adesso che abbiamo il basement ho ricominciato ad acccumulare: la bicicletta che non uso piu', le confezioni regalo, i biglietti di auguri, gli occhiali di Capodanno 2014, i rimasugli dei miei lavoretti e anche i quadri venuti male! Ricordo ancora la faccia del Tecnico quando ha trovato, in fondo ad un cassetto in salotto, le pagine gialle di Columbus, che non riuscivo a buttare perche' "si sa mai che servano"...bnell'era di Internet e Google?? Dai

Accumulo ricordi.
Ho tenuto tutti i biglietti di auguri, le cartoline, alcuni pacchetti e carte da regalo; ho le foto di vecchi fidanzati o semplicemente persone che mi sono paciute; penso che nel comodino della mia camera a casa dei miei ci sia ancora quel vecchio pacchetto di sigarette vuoto lasciatomi da un amico, insieme ai bigliettini che mi scambiavo con le amiche alle elementari. Per ogni viaggio ho conservato scontrini di pranzi e cene, biglietti dei musei, braccialetti dei locali, piantine delle citta' e anche opuscoli pubblicitari. E non importa se i ricordi sono belli o brutti, se ci tengo ancora oppure no, non so buttarli. 
Nel mio portafoglio ci sono il biglietto della festa "galeotta" per me e il Tecnico (piu' di 10 anni fa) e una foto di me e mia sorella da piccole, nonostante io e lei abbiamo un rapporto pessimo da sempre.

Accumulo persone.
Nella mia vita ci sono un sacco di "presenze" estremamente ingombranti, vampiri di energia, lamentatori compulsivi o anche semplicemente persone che non mi stanno simpatiche...per alcuni magari non posso farci nulla (colleghi o capi ad esempio), ma per altri potrei risolvere abbastanza facilmente eppure non lo faccio. Sembra quasi che mi faccia ammorbare la vita appositamente!

Ci provo pero', davvero.
Ogni tanto ho dei rarissimi momenti di lucidita' e mi rendo conto dell'assoluta inutilita' di molte delle cose che conservo, per cui mi ripropongo di fare un po' di pulizia almeno tra scontrini e biglietti usati...finisce che butto via solo due cazzate e in un attimo le rimpiazzo con altri elementi di pari valore!
Ad ogni cambio degli armadi mi impongo di eliminare quello che e' ormai vecchio, fuori moda, stinto o bucato. Quello che e' ancora indossabile lo metto in una borsa per poi darlo ai poveri, ma devo essere velocissima a portarlo nel punto di raccolta, perche' so gia' che se lo tengo in casa per una settimana e' probabilissimo che qualcosa venga ripescato, in quanto giudicato indispensabile!
Meno male che il Tecnico invece e' un declutteratore nato, altrimenti saremmo finiti sepolti in casa...c'e' da dire che lui e' anche quello che si fa il mazzo piu' grande in tutti i traslochi, per cui ha tutto l'interesse a cercare di ridurre le cose da portarsi dietro! 
E' talmente estremo rispetto a me che ogni tanto mi ha trovato a sgrufolare tra le cose che aveva scartato, alla ricerca di qualcosa da salvare...o forse sono io ad essere un caso disperato!




Avevo scritto questo post tempo fa e poi era rimasto in bozze insieme ad altri suoi simili, alcuni solo iniziati e altri praticamente conclusi.
Oggi lo pubblico, perche' per la prima volta, forse, ho iniziato davvero ad eliminare alcune relazioni che mi stavano rubando ossigeno, sperando di fare posto ad altre piu' utili al mio benessere.
Adesso dovrei cominciare anche con gli oggetti...aiutatemi!!!

qui

14 commenti:

  1. allora, il mio ragazzo è un accumulatore e io sono una buttatrice, quindi mi sa che non ti posso aiutare. neanche posso proporti di venire a buttarti via tutto io perché non lo faccio neanche con lui, so assai se in quegli scatoloni pieni di pattume (scontrini vecchi e cataloghi di promozioni scadute da secoli) c'è magari un documento che davvero gli serve? al di là che è tutto in olandese e quindi non lo capirei, ma poi mettersi a sfogliare tutti quei pezzettacci di carta uno per uno è un lavoraccio infame e non esiste che lo faccia io. quello che faccio ogni tanto è ficcare tutto in una scatola e dirgli "non esci finché non hai fatto pulizia" (come coi bimbini, lo so, ma è l'unico modo!!).
    spiegarti quanto è meravigliosa la sensazione di ordine che si prova dopo non aiuterebbe, vero?
    uhm, mi sa che posso dare consigli al tecnico più che a te...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio quel "e se poi e' qualcosa di importante che mi servira" a cui mi attacco per non buttare niente...ma so bene che e' solo una scusa, le cose veramente non rimpiazzabili sono pochissime!
      Anche a me piace l'ordine, infatti esternamente e' tutto minimalista...ma se apri i cassetti!!!
      Va beh, questo week faccio il cambio armadio, vediamo se riesco almeno a buttare qualcosina!

      Elimina
  2. Ehm la soluzione per me è stata fare due figli. Al secondo pure una mega accumulatice come me ha raggiunto il livello di saturazione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le stavo scrivendo che la mia soluzione era traslocare. Dopo 4 cambi di case a Roma e 3 qui, vedi come butti :D

      Elimina
    2. Eh, se il trasloco lo facessi da sola forse si...ma gli scatoloni li sposta il Tecnico, fatico a vederci uno stimolo a buttare! Se avessi figli non so comne sarebbe, forse guarirei pure io o forse aumenterebbero in modo esponenziale gli scatoloni :-)

      Elimina
  3. Ciao! Forse quelli che ora hai con te sono "ricordi giovani" (più di quelli che conservi a casa dei tuoi, mi sembra di capire) e forse è un po' più facile partire da quelli, per lasciarli andare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, cioe' hai ragione che se non sono riuscita a buttare certe cose in 20 anni, difficilmente riusciro' adesso...pero' e' anche vero che i ricordi giovani sono piu' freschi e forti quindi ci sono piu' legata...
      Vedro' cosa riesco a fare, riesci a mandarmi un po' di minimalismo? :-)

      Elimina
  4. Oddio, mi pareva di leggere la storia della mia vita solo che invece della mansarda, noi avevamo la cantina! AIUTO! E ora è la mia 1 bedroom, senza garage, senza cantina, con 2 piccoli ripostigli e basta, che sta per esplodere. Garage sale?? =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabi, piu' ti conosco e piu' mi sa che siamo simili in tante cose...
      Il garage sale mi pare forse l'unica speranza, visto che almeno farebbe leva sulla mia nota tirchieria e quindi magari sarebbe una spinta sufficiente! :-D

      Elimina
  5. Una Minimalista ha in parte ragione ma credo ti sia difficile declutterare a casa dei tuoi :D Io anche avevo tanti ricordi come li descrivi tu, piccole cerimonie di passaggio. Come ho scritto nell'altro commento i frequenti traslochi mi hanno costretta (dai 30) a liberarmi ogni due anni di tante cose, e piu' di tutti, ovviamente, quello verso gli Stati Uniti. Ora viaggio con poco ma vivo con un accumulatore. Va sempre cosi' credo :D (e felice che il mio post ti abbia ispirata!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Declutterare a casa dei miei mi e' impossibile si', troppo tempo e troppi ricordi!
      Io dai 24 anni in poi ho cambiato 7 case, quindi traslochi ne ho fatti eccome...ma sono sempre andata in case piu' grandi e mi e' sempre rimasta la casa base dei miei in cui accumulare (dove sono anche tutte le cose che non ho portuto portare qui). Qui per forza di cose un po' sono limitata, ma che sofferenza!

      Elimina
  6. Carissima, io e te insieme: finiremmo in uno show televisivo. Mi avevi commentato sul blog un anno fa delle pagine gialle di Columbus...vedo che sei ancora alle prese con i "soliti problemi" e cosi` sono io. ogni tanto come te ho sprazzi di lucidita` e per un giorno divento organizzatissima, faccio sacchi di roba da donare, ma ,come te devo agire velocemente altrimenti rimane tutto in casa...quest'estate davvero dovrei fare un garage sale, ma il mio problema e` che, se decido che una cosa deve andare, deve sparire dalla mia vista con la bacchetta magica. Solo il tempo dell'organizzazione dle garage sale mi farebbe gia` venire dei dubbi. Comunque vedo che le nostre smanie di Pulizia anche interiore le esterniamo spoprattutto con l'arrivo della primavera: dovremmo creare un gruppo di sostegno, magari funziona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, avevo gia' fatto outing sulle pagine gialle un anno fa?? Magari pure promettendo di buttarle, come vedi senza nessun risultato...
      Si, dai, proviamo con il gruppo di sostegno, gli Accumulatori Anonimi...ci mandiamo ogni settimana almeno una foto di qualcosa che abbiamo deciso di buttare?

      Elimina
  7. Pure io butto tutto, pure quello che mi serve o mi può servire. Troppi traslochi. Anche quando vado dai miei o dai suocerei apro scatoloni e butto butto butto. Credo di avere il problema opposto al tuo! Esagero nell'altro senso. E visto che odio accumulare compro pochissimo.

    RispondiElimina