giovedì 31 dicembre 2015

Buon anno!!!

Avevo il mente un post completamente diverso, su un libro che sto leggendo.
Poi ho visto che oggi hanno quasi tutti scritto bilanci del 2015 che sta finendo (o che e' gia' finito in alcuni posti), e mi sono detta 'e chi sono io, la figlia della serva, a non scrivere niente si questo anno che e' quasi passato???'.
Cosi' eccomi qui...il post sul libro ve lo scrivero' un'altra volta.

Volevo dire che il 2015 e' stato un anno di merda non e' stato l'anno migliore che ricordi, ma devo ammettere che nessun anno che ho passato da emigrata mi ha proprio travolto con la sua eccezionalita'. Pero' oggi ho anche letto di tante persone che in questi mesi hanno avuto un grave lutto, perso il lavoro, lottato con malattie molto pesanti e sofferto...e non posso in tutta coscienza permettermi di lagnarmi troppo.
Tra le cose positive che sono successe in questi 12 mesi mettiamo sicuramente:
- i viaggi (in ordine cronologico: Miami, Wyoming e South Dakota, Virginia Beach, Italia, Canada e Orlando)

- mia sorella, cognato e nipoti che sono venuti a trovarmi a giugno...ed avere qualcuno che ci aspettava a casa e' stato bellissimo
- i pacchi e pacchetti a sorpresa che ci hanno mandato parenti e amici e ci hanno rallegrato nei momenti duri
- l'acquisto della macchina e della casa nuova (per la prima cosa non trovo un difetto ad una casa dove vivo...la adoro)
- la salute delle persone che amo, in particolare mio papa' che e' ancora miracolosamente cancer-free (oltre ogni previsione iniziale) e le mie nonne che ci fanno ancora dannare a 91 e 95 anni...
- le amicizie, perche' non c'e' stata volta in cui un mio messaggio di aiuto non abbia ricevuto una risposta in tempo reale dall'Italia, dalla Spagna e dai vari paesi in cui sono sparse le mie amiche virtuali
- il lavoro e lo stipendio, che non sono mai venuti meno ne' per me ne' per mio marito e di questi tempi non e' scontato
- i progressi fatti in inglese, per cui adesso posso timidamente provare a fare qualche battuta e quando sento la gente ridere mi sento felice, perche' far divertire le persone e' una delle cose che mi piacciono di piu'

Ci sono stati comunque molti momenti difficili, ma a voler cercare il lato positivo delle cose, posso dire che mi hanno insegnato tanto (anche se molte cose le avrei dovute imparare almeno 20 anni fa...ma insomma, meglio tardi che mai!!):
- ho imparato che la meritocrazia non esiste al 100% neppure in America e devo convivere con le cose che non posso cambiare, senza lasciare che mi avvelenino l'esistenza (su questo sto ancora lavorando pero')
- ho imparato un bel po' di umilta', io che sono cresciuta pensando di essere la bambina piu' intelligente del pianeta e che fosse anche l'unica qualita' per cui le persone mi amassero...ho capito che non sono per niente cosi' brillante, sono come tanti altri, ma non per questo i miei genitori, mio marito e i miei amici mi vogliono meno bene, per cui devo evidentemente avere altre qualita'
- ho imparato ad essere felice per i successi di mio marito, che puo' sembrare scontato quando si ama qualcuno ma se si fa lo stesso lavoro, i successi dell'uno spesso sottolineano l'incapacita' dell'altro e non e' facile scendere a patti con il proprio orgoglio, anche se per amore
- ho imparato che nei momenti in cui la stanchezza, la frustrazione, la lontananza, il superlavoro e le delusioni ti fanno pensare che forse e' meglio se ci si separa, bisogna guardarsi negli occhi e chiedersi "ma tu mi ami ancora?" e finche' la risposta e' SI il resto in qualche modo si sistema
- ho imparato che non sempre i sogni e i desideri si avverano, per quanto forti e giusti e voluti,,,e allora, dopo un comprensibile crollo, bisogna rimboccarsi le maniche e cercare una via alternativa..o anche rinunciare a volte, che non e' detto che debba sempre tutto funzionare
- ho imparato che in questo paese si puo' sempre reinventarsi e piu' di tutto questa e' la mia possibilita' di decidere cosa voglio essere, una volta per tutte...o anche solo per adesso :-)
- ho imparato che le ferite del passato, le delusioni, le sorelle che non hanno saputo amarci come volevamo, possono diventare come la cervicale che viene con le piogge...per la maggior parte del tempo sono silenti e solo qualche volta fanno male, ma poi passa, se le si lasciano passare
- ho imparato che non sempre quello che pensiamo di volere o quello che gli altri pensano sia giusto per noi e' la scelta che ci rende davvero piu' felici...per capire questo mi sono dovuta infilare in un mucchio di gruppi, cene, eventi e cose simili perche' pensavo che meglio in compagnia che soli...errore!

E qui chiudo, prima di diventare troppo melensa...o forse e' gia' troppo tardi :-)
Buon nuovo anno, per il 2016 mi auguro che si allunghi la lista degli eventi felici e si accorci quella delle cose che ho imparato! :-D

10 commenti:

  1. Auguri!
    La lista delle cose che hai imparato non ti rende già felice? A me pare un bel concentrato di cose positive :)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ni, avrei preferito imparare di meno e avere piu' eventi felici e basta, senza lezioni nascoste :-D

      Elimina
  2. Tantissimi auguri, vedrai che quello che hai costruito nel 2015 ti porterà tanti frutti nel 2016!

    RispondiElimina
  3. Bella quella della cervicale, me la ricordero' la prossima volta che il male silente si fa sentire! Bella la tua lista, mi sembra un anno molto interessante e poi vuoi mettere avere comprato una casa che ti piace, ti rende felice di rientrarci la sera ed e' vostra?! Un anno quasi imbattibile per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La casa infatti mi ha risollevato l'anno di diversi punti, una vera genialata del Tecnico per evitarsi un bilancio pessimo e una moglie depressa! :-D

      Elimina
  4. auguri!!! il tuo post lo avrei potuto scrivere anche io: specialmente per quanto riguarda la meritocrazia, ma anche il fatto che alla fine negli USA ci si puo`/deve reinventare e ci si riesce. Non l'ho fatto un po' perche` sono ancora in Italia e impegnata come tutti quando si torna in famiglia, un po' perche` ..non so. non l'ho scritto! magari ne scrivo uno per il mio compleanno...baci!

    RispondiElimina
  5. Mi sembra che hai imparato un bel po' di cose stra importanti in questo 2015! Ti auguro che questo 2016 ti porti altrettante scoperte di te e del mondo attorno a te! Buon anno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puo' portarmi cose felici e basta? Mi sento di aver gia' imparato a sufficienza, non vorrei andare in overload! :-D
      Auguri anche a te e famiglia! :-*

      Elimina