mercoledì 5 ottobre 2016

La vendetta degli ormoni

Come ho gia' scritto da qualche parte (forse qui sul blog, boh, la mia memoria e' ormai da mesi irrimediabilmente compromessa), devo dire che, contrariamente alle previsioni e soprattutto conoscendomi, gli ormoni della gravidanza non hanno avuto un effetto devastante su di me. 
Ho fatto qualche sclerata senza senso e un paio di volte sono scoppiata a piangere per ragioni futili (l'ultima quando il Tecnico mi ha "sgridato" per aver lasciato accese le luci del piano di sopra...ehm...), ma niente di molto diverso dalla norma ecco. E anche l'ansia, benche' presente e piu' accentuata in certi momenti, e' stata tutto sommato abbastanza controllabile e non e' quasi mai sfociata nel terribile panico.
Fino a sabato scorso.
Da allora sto recuperando alla grande.
Con gli interessi.
Ho pianto piu' in questi 5 giorni che in tutte le precedenti 36 settimane, credo di aver ampiamente superato anche i miei record personali...e considerate il fatto che il soprannome che avevo da piccola era "piangero' ", si parla di livelli piuttosto alti! A casa vivo con in mano il fazzoletto e al lavoro mi aggiro con gli occhi spalancati da psicopatica per evitare che le lacrime scendano. Qualcuno a breve chiamera' la security e mi fara' portare via...
E quando non piango sono in ansia.
Uh, ma che amena compagnia devo essere per il Tecnico in questi giorni!
Prima ho cominciato con le angosce per il parto. Che insomma, ci crescono con la spada di Damocle del "partorirai con dolore", non e' che una si appresta ad affrontare la cosa con tutto questo entusiasmo. Soprattutto se come me hai anche paura degli interventi medici, per cui il pensiero di tutte le meravigliose opzioni di terapia del dolore non fanno che aumentare l'agitazione! Poi pare che i racconti di parti sereni siano da cercare con il lanternino, mentre quelli splatter, traumatici o drammatici ci arrivano da tutte le parte senza essere richiesti, perche' si sa che il dramma fa molta piu' notizia della normalita'!
Se poi cerco di mettere in prospettiva questa paura pensando che comunque vada il premio finale che mi aspetta (la mia bimba) compensera' tutto il resto, inizio con la paranoia di "non saro' capace di occuparmene e saro' un disastro come madre". Non sono neppure capace di prendermi cura di una pianta, da quando siamo insieme il Tecnico me ne ha affidata solo una e sono riuscita ad ucciderla, come ho potuto anche solo pensare di poter gestire un altro essere umano, totalmente dipendente da me???
A ruota segue il fatto che, finite le due settimane di congedo parentale del Tecnico, saro' completamente da sola, per cui ho paura di non saper affrontare questa cosa e cadere in depressione...che tra l'altro e' anche abbastanza probabile visti i miei precedenti di ansia...cosi' mi tiro avanti andando in depressione preventiva al pensiero della depressione successiva, ovvio no? Questo e' anche legato a quanto detto prima sul fatto che nessuno della mia famiglia sara' qui a darmi aiuto e conforto, e sono triste e arrabbiata per questo, come gia' sapete.
Infine, e questa e' la novita' degli ultimi due giorni, piango disperatamente al pensiero che presto non avro' piu' questa bellissima pancia abitata! Certo, mi alletta l'idea di riuscire a girarmi nel letto con meno di 12 mosse, di potermi alzare dal divano senza bisogno di rotolare di lato o chiedere aiuto, di allacciarmi le scarpe e dipingermi le unghie dei piedi senza dolori e acrobazie...pero'...quanto mi manchera' la mia panciona! Le ragioni sono tante, alcune stupide come il fatto che sono sempre stata cicciotta e molto in imbarazzo per il mio corpo, mentre questa adipe aggiuntiva ha uno scopo ben preciso e mi fa sentire giustificata e bellissima...altre piu' serie, come il fatto che finche' resta nella mia pancia mi sento che la bimba e' al sicuro, mentre so che una volta fuori non potro' proteggerla da tutto...inoltre mi piace da impazzire sentirla muovere, fare le capriole e anche dare i calci, questo terremoto interno mi ha fatto compagnia per cosi' tanto tempo che non so come faro' a stare senza...e per concludere, la tenerezza del Tecnico che parla alla pancia e la accarezza, vogliamo parlarne?
Ecco, adesso sto pure piangendo sulla tastiera, meglio chiudere qui e sperare che questo piccolo difetto idraulico agli occhi finisca presto! :-)

7 commenti:

  1. Piangere secondo me fa bene, eccome se fa bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo (anche se magari non tipo Niagara con sconquassi come ho fatto ieri!)!

      Elimina
  2. Qualsiasi rassicurazione non servirà a sentirti meglio, vero?
    Però mi sento lo stesso di dirti che l'ostacolo del parto viene vissuto con grande ansia solo perché non si sa bene è davvero a cosa si vada incontro, io che sono al secondo, al parto ci pensò davvero poco, sono più proiettata sul dopo, questo x dirti che la mia esperienza di parto non è stata traumatica, sono riuscita a fare il travaglio in acqua, nemmeno un momento mi è passato per la mente di voler ricorrere all'epidurale, ero determinata a voler partorire in acqua, poi era passato il limite di tempo x cui sono dovuta uscire a fare le ultime spinte, x cui epidurale esclusa. Secondo me nei corsi preparto possono insegnarti alcune tecniche che aiutano a sopportare il dolore, per cui non ho dubbi che ce la farai. Per il dopo devi seguire quello che sentì, sempre, mai farti condizionare da pensieri o suggerimenti altrui, sarai tu la mamma e saprai sempre cosa è meglio per la bimba, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo sul fatto che l'angoscia del parto derivi dal non sapere quando sara', come sara' e come andra'...e per una freak control come me, tutta questa totale incertezza e' piuttosto complicata da gestire! Grazie cmq della tua testimonianza positiva!

      Elimina
  3. Aggiungo: anche io sono un disastro con le piante, ma con mia figlia sento di essere una buona madre e visto come cresce qualche conferma ce l'ho.. Le priorità cambiano e lei sarà sempre al centro, cosa che una pianta non sarà mai :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente le piante non sono mai state esattamente tra le mie priorita', per cui forse anche per quello andavano sempre incontro ad una brutta fine!!

      Elimina
  4. Puoi anche decorare la cameretta così:
    [img]https://lh3.googleusercontent.com/KNFGGzZTqfDY2GfGpCOCMHPcP9C6Kw9gE3_K7qUJMIKhN4jdWTBBh3_CWfQlRKEQEP7vBStYhGFpUgxVInYkbJznvYOHoakoJ1qyenBOkU27akiUaNq49TfOpSF-0jc8N2UgtyfMaSlyF7QinCDkISnc6dMg_GEbFqWdW_UwQpOzgiOdSmixyh4E2tLhEvxrVlPNqLNXJUG5aGeeY8RvkHbICns5zTsxX0LrgL2lUOxoYBZ73ytZHZb3OBQsaHqboU-L8SvRU1xpOL6GuDurN_2xUaAwVQk2sqccXF9hVaumJxjN39i53XESlWj0J8XI6ktY14cFMVplPP7SFHVy17ehnWmRurrOC0_1YpR3nMJfqwNQelSz9ioK99M_bWozQCKsxM0lrnaiib-jcNOPsjLFP7eMW3aCTPENXV1qWR0ReMFqPH7JtnC61Ci3ue3_AGbi8pCJCbL27rPC57KX4PdQ1U56tiuReFvKQkKo0RIa1grHij7kcKI0cToYm-jSndC5v8WOxttBAHKELGlKsqddtqYFQL2Ebn68edLxnLGXh1F0v6-o6MV35f_bPY3RoMoVDVQRCVUHi4qu9hCisrs79XTT6pBM3hOFNWObUA1ro5xL=s640-no[/img]

    RispondiElimina