mercoledì 20 aprile 2016

Il giardino delle girandole

Finalmente anche in questa citta' dimenticata da Dio e' arrivata la primavera...anzi quasi l'estate, visto che siamo passati dalla neve a 25C!! 
Come cagnolini che sono stati troppo tempo chiusi in casa, io e il Tecnico non vediamo l'ora di goderci le belle giornate, ma visto che ora che torniamo a casa dal lavoro il sole e' ormai quasi tramontato, da qualche giorno cerchiamo di fare una passeggiata dopo pranzo. Il tempo e' sempre poco e non possiamo allontanarci troppo dal lavoro, ma almeno cerchiamo di captare un po' di vitamina D e migliorare il colorito verde-azzurro che ci caratterizza da quando viviamo qui. 
Uno dei percorsi che spesso facciamo e' quello che in pratica gira attorno al complesso ospedaliero...anche se il luogo non e' ovviamente dei piu' ameni, ci sono alberi e prati e fiori, quindi si fa volentieri. Di fronte all'ospedale che si occupa delle malattia cardiache (qui il compesso ospedaliero e' composto da diversi edifici, ognuno dedicato a una patologia o organo specifici) c'e' un giardino dove si trova sempre qualcosa da vedere, nel senso che a volte ci sono degli stand, a Natale il caratteristico albero e in occasione del National Wear Red Day (1 febbraio, giorno in cui ci si veste di rosso per ricordare l'importanza della prevenzione nelle malatie cardiache) e per tutto febbraio ci sono file e file di cuori appesi tra un albero e l'altro.
 

La scorsa settimana appena siamo arrivati in vista del giardino siamo rimasti abbagliati da una distesa di strani oggetti di carta multicolore, per cui ci siamo avvicinati per capire meglio di cosa si trattasse. 
Erano girandole di carta, rosse, argento e oro. 
Bellissime!! 

 
Ma ancora piu' bello era il cartello con la spiegazione: ogni girandola (in tutto erano 8000!) rappresentava un trapianto di organo effettuato nel nostro stato e ciascuna era formata da 8 petali, che indicavano la possiblita' per una persona sola di donare ben 8 organi, contribuendo a salvare vite umane o a migliorarle di molto.
Penso che sia un modo molto bello di ricordare l'importanza della donazione di organi e molto efficace, perche' quel giardino colorato resta proprio impresso nella memoria!